CERTIFICATI DI MALATTIA ON-LINE - AGGIORNAMENTO

 

Ad un mese dall'entrata a regime della certificazione di malattia on-line non si placano le discussioni e le polemiche.

In questo mese si sono susseguiti incontri tecnico/politici a livello nazionale ed stata di recente resa pubblica (non ancora pubblicata in Gazzetta Ufficiale) la 3a circolare del Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione Renato Brunetta, con la quale vengono meglio definiti alcuni aspetti controversi riguardanti principalmente le sanzioni per i medici inadempienti; nei confronti di questa 3a circolare lo SNAMI assume una posizione molto critica (comunicato stampa del 25 febbraio 2011).

In precedenza lo SNAMI aveva diffuso un ulteriore comunicato stampa (23 febbraio 2011) nel quale si accennava anche alla problematica della prossima introduzione delle "ricette on-line".

Per quanto concerne la nostra regione, il collega dott. Stefano Vignando ci informa che forse qualche cosa si incomincia a muovere anche sul versante ospedaliero, dove ben noto che la certificazione di malattia, anche semplicemente cartacea, non viene praticamente mai fatta: a titolo informativo pubblichiamo, dopo aver reso anonimo, il richiamo dell'Ordine dei Medici di Udine ad un nostro collega ospedaliero.

Rimandiamo ad una nostra recente comunicazione del 21.12.100 sul tema, per i colleghi che volessero prendere visione della normativa sulla certificazione di malattia e rammentiamo che sin dal 1996 l'INPS aveva diffuso una circolare (n. 99 del 13 maggio 1996) con la quale veniva chiarito che le certificazioni relative ad assenza dal lavoro rilasciate da medici diversi da quelli di libera scelta (siano essi del servizio pubblico o liberi professionisti) erano ugualmente valide ai fini della giustificazione dell'assenza del lavoratore dipendente per malattia.

Per una disamina pi completa di queste problematiche potete comunque consultare le diapositive dei recenti incontri di Udine e di Monfalcone sull'argomento, organizzati in collaborazione con la SNAMID-FVG.